Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Ristrutturazione eco-sostenibile con Rkm0

ristrutturazione edifici dismessi km zero

Gli esperti di Iocasa.it

Ritratto di Giulia LaFace

Giulia LaFace

Le città che abitiamo costituiscono i motori dello sviluppo economico, sociale ed ambientale della nostra società, ed oggi più che mai è necessario che i temi di crescita e di equità siano affrontati di pari passo, particolarmente nel nostro Paese.  Così, la domanda è: qual è il migliore modello di sviluppo a cui guardare e da adottare? Quale la direzione da intraprendere per invertire l'attuale preoccupante declino?
È sempre più chiaro, ormai sono in molti a sostenerlo, che è un'urgenza quella di fare scelte chiare e proporre una prospettiva diversa dal precedente paradigma di medio periodo, e dunque orientata ad obiettivi significanti e ben definiti, concretamente raggiungibili attraverso azioni mirate e convergenti e, soprattutto, condivisi: il paradigma del nuovo sviluppo, che richiede coinvolgimento e partecipazione.

Da questi presupposti nasce Ristrutturazione a Kilometro Zero (Rkm0) che punta l'attenzione sulla riqualificazione di edifici dismessi.  L' edificato rappresenta un fattore strategico per la crescita e la competitività del nostro Paese offrendo nuove basi di competitività, accrescendo il potenziale di crescita e rafforzando la coesione sociale. Tutto questo, però, ha un senso a patto che sia accompagnato da una diffusa qualità della vita, intesa come valorizzazione del territorio, qualità delle relazioni, accessibilità ai luoghi e integrazione sociale.
Ma chiariamo di cosa si occupa Rkm0. In sostanza,  la nostra idea rappresenta la soluzione al problema della ristrutturazione e rivitalizzazione degli spazi dismessi che proliferano nelle nostre città, incentivando allo stesso tempo la promozione del territorio locale e delle maestranze creative diffuse; potremmo definirla una piattaforma che facilita l' incontro tra domanda e offerta nell'ambito della ristrutturazione edilizia privata e pubblica e capace di mettere in comunicazione tutte le figure professionali interessate al processo.

ristrutturazione edifici dismessi km zero

Gli attori coinvolti in ogni progetto di Rkm0 sono tutti gli operatori dell'ambito della ristrutturazione architettonica (naturalmente il proprietario, l'architetto, l'impresa edile, le imprese immobiliari, il compratore finale) e le tematiche ad essa correlate come l'ingegneria, la vendita e il trattamento materie prime, il restauro e l'artigianato vengono affrontate promuovendo la sostenibilità e il chilometro zero in funzione del migliore prodotto finale. Rkm0 nella maggior parte dei casi parte coinvolgendo quei i privati che hanno uno spazio da ristrutturare, permettendo loro di pubblicarlo online.

Diverse, dunque, sono le categorie di utenti coinvolte:

  • innanzi tutti i professionisti, ovvero tutti quegli operatori dell'ambito dell'architettura e ingegneria (compresi designer, restauratori, paesaggisti, agronomi, …);
  • le imprese edili,  le imprese di produzioni di materie prime o semi lavorati, e infine le agenzie immobiliari. Le prime in particolare vengono scelte sulla base del loro impegno nella sostenibilità ambientale, per esempio nell'uso di energie alternative e nel riciclaggio di materiali;
  • le istituzioni pubbliche, lo Stato, le Province, le Regioni e i Comuni ma anche enti/istituzioni locali come Comunità, cooperative e Associazioni locali, in quanto gestori o possibili utenti di spazi;
  • naturalmente i proprietari, gli affittuari o utilizzatori privati degli spazi da sottoporre a lavori di ristrutturazione o rinnovo;
  • e infine gli acquirenti finali, eventuali investitori o compratori dell'edificio in oggetto che possano essere stati conquistati dal progetto.

Un aspetto importante, anzi fondamentale, è il "chilometro zero" che sta ad indicare la promozione e valorizzazione dell'uso e riuso dei materiali locali. Per permetterlo, le imprese, gli edifici da ristrutturare (o ristrutturati) e gli studi professionali vengono geo-localizzati.
A lavoro di ristrutturazione completato, gli stessi utenti tornano sulla piattaforma per caricare i risultati delle ristrutturazioni e i book fotografici dei migliori lavori vengono pubblicati.
Inoltre, Rkm0 intende indire un premio sponsorizzato per il progetto più creativo e caratterizzato dal minor chilometraggio (considerando i professionisti e le imprese coinvolte, gli edifici da ristrutturare e il reperimento delle materie prime), criterio che verrà calcolato in base al numero di interazioni e alla loro posizione geografica nel territorio.
 

ristrutturazione edifici dismessi km zero

Info sull'autore

Giulia La Face è architetto, libero professionista dal 2006. Nel 2011 ha collaborato con l'impresa pubblica Parques de Sintra Monte da Lua, S.A., per l’elaborazione del Piano di Gestione del paesaggio di Sintra, sito UNESCO. Dal 2008 al 2013 ha collaborato con la Società Pubblica Porto Vivo, SRU, nella riqualificazione del Centro Storico, Patrimonio UNESCO, monitoraggio, raccolta di indicatori e gestione della base dati geo-referenziata .Membro dello staff tecnico ICOMOS Portugal  nel 2010 e lettrice presso il congresso internazionale organizzato da Inter American Developmnt Bank, a Washington DC., con un intervento titolato: "The Sustentability of Urban Heritage Preservation". Dal  2009 è Master Internazionale di II Livello in Economia e Tecniche della Conservazione del Patrimonio Architettonico e Ambientale Scienze della Conservazione, Economia e Creatività – Scec. Sua l'idea di dare vita a Rkm0.

email info@rkmzero.it

twitter GiuliaLaFace

 Ristruttrazionechilometrozero

 

Gio, 15/05/2014 - 14:44
Magazine Category: 
apex apex-2
randomness