Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Come si fa ad avviare un bed and breakfast?

Buongiorno, avrei bisogno di qualche dritta. Abito in un villino di due piani, e il secondo è completamente inutilizzato. Vivendo praticamente sul mare, ho pensato che potrei trasformarlo in un b&b. Mi hanno detto che avviare un b&b è piuttosto semplice ma sinceramente non conosco la normativa sui bed and breakfast né se esiste la possibilità di ricevere finanziamenti. Grazie mille.  

Gio, 20/06/2013 - 16:28

Commenti : 0

Risposte

3

AnswerWidget

Intanto mi sembra un'ottima idea quella di aprire un b&b se disponi di questo spazio. Considera che per attivare un bed and breakfast non servono grossissimi requisiti ma resta comunque un'attività non commerciale ma di sostegno al reddito. Dunque, non serve neanche aprire la partita IVA e le entrate andranno dichiarate nel 730. Per quanto riguarda la normativa credo che debba rivolgerti all'ufficio turistico del tuo comune di residenza in quanto varia di regione in regione. Le spese di apertura credo che siano minime ma se hai de lavori strutturali da fare puoi approfittare dl bando uscito da poco a livello nazionale che permette di usufruire di un finanziamento del 50% a fondo perduto e del restante 50% a un  tasso agevolato dello 0,7% annuo. In bocca al lupo.  

Lun, 24/06/2013 - 19:47

Intanto, sappi che esiste l'ANBBA, Associazione Nazionale B&B e Affittacamere, sul cui sito trovi informazioni utili e a cui puoi rivolgerti per qualsiasi dubbio o informazione. Qualche tempo fa mi sono informato anche io sulla materia in quanto volevo aprire un bed and breakfast in un appartamento che ho e che si trova a duecento metri da casa mia. Tuttavia, il presupposto per aprire un'attività del genere è che si abiti nello stesso stabile.

Materialmente, la stanza deve avere una superficie di almeno 14 metri quadrati, se matrimoniale, ed essere dotata dell'arredo basilare e, naturalmente, deve essere inclusa la colazione nel prezzo. Circa la questione fiscale, è necessaria l'apertura della partita IVA nel momento in cui si raggiungono entrate di un certo importo e dunque diventi un B&B a gestione imprenditoriale, dunque con partita IVA.

Infine, i finanziamenti per i B&B sono destinati anche all'acquisto di mobili e arredi, non solo per lavori importanti.  

Ven, 28/06/2013 - 17:14

Anche io ci ho pensato per qualche tempo, abitando in una casa molto grande ma non di mia proprietà. In quel caso per poter aprire un b&b è necessaria l'autorizzazione del proprietario di casa e un suo documento. Ma quel punto bisogna valutare se il gioco vale la candela, ovvero meglio aprire un b&b o andare a vivere in una casa più piccola? Nel mio caso ho optato per la seconda opzione in quanto ho un altro lavoro e non avrei potuto dedicarmi opportunamente alla gestione del B&B.

Un'altra cosa che non capisco riguarda le colazioni. Dormire in un B&b per il turista vuole essere una forma per entrare più direttamente nella vita locale, oltre che risparmiare. Il cibo è uno dei modi migliori per addentrarsi in una cultura, ma nei b&b non è permesso preparare alimenti e tutto deve essere preconfezionato. Questo lo trovo abbastanza stupido.

Circa i finanziamenti non sono sicura che si possa usufruire di contributi per aprire un bed and breakfast in quanto non si tratta di un'attività commerciale. Ma non saprei dirti con esattezza. Meglio chiedere ad un esperto.  

Mar, 02/07/2013 - 10:02

Intanto mi sembra un'ottima idea quella di aprire un b&b se disponi di questo spazio. Considera che per attivare un bed and breakfast non servono grossissimi requisiti ma resta comunque un'attività non commerciale ma di sostegno al reddito. Dunque, non serve neanche aprire la partita IVA e le entrate andranno dichiarate nel 730. Per quanto riguarda la normativa credo che debba rivolgerti all'ufficio turistico del tuo comune di residenza in quanto varia di regione in regione. Le spese di apertura credo che siano minime ma se hai de lavori strutturali da fare puoi approfittare dl bando uscito da poco a livello nazionale che permette di usufruire di un finanziamento del 50% a fondo perduto e del restante 50% a un  tasso agevolato dello 0,7% annuo. In bocca al lupo.  

Lun, 24/06/2013 - 19:47

Intanto, sappi che esiste l'ANBBA, Associazione Nazionale B&B e Affittacamere, sul cui sito trovi informazioni utili e a cui puoi rivolgerti per qualsiasi dubbio o informazione. Qualche tempo fa mi sono informato anche io sulla materia in quanto volevo aprire un bed and breakfast in un appartamento che ho e che si trova a duecento metri da casa mia. Tuttavia, il presupposto per aprire un'attività del genere è che si abiti nello stesso stabile.

Materialmente, la stanza deve avere una superficie di almeno 14 metri quadrati, se matrimoniale, ed essere dotata dell'arredo basilare e, naturalmente, deve essere inclusa la colazione nel prezzo. Circa la questione fiscale, è necessaria l'apertura della partita IVA nel momento in cui si raggiungono entrate di un certo importo e dunque diventi un B&B a gestione imprenditoriale, dunque con partita IVA.

Infine, i finanziamenti per i B&B sono destinati anche all'acquisto di mobili e arredi, non solo per lavori importanti.  

Ven, 28/06/2013 - 17:14

Anche io ci ho pensato per qualche tempo, abitando in una casa molto grande ma non di mia proprietà. In quel caso per poter aprire un b&b è necessaria l'autorizzazione del proprietario di casa e un suo documento. Ma quel punto bisogna valutare se il gioco vale la candela, ovvero meglio aprire un b&b o andare a vivere in una casa più piccola? Nel mio caso ho optato per la seconda opzione in quanto ho un altro lavoro e non avrei potuto dedicarmi opportunamente alla gestione del B&B.

Un'altra cosa che non capisco riguarda le colazioni. Dormire in un B&b per il turista vuole essere una forma per entrare più direttamente nella vita locale, oltre che risparmiare. Il cibo è uno dei modi migliori per addentrarsi in una cultura, ma nei b&b non è permesso preparare alimenti e tutto deve essere preconfezionato. Questo lo trovo abbastanza stupido.

Circa i finanziamenti non sono sicura che si possa usufruire di contributi per aprire un bed and breakfast in quanto non si tratta di un'attività commerciale. Ma non saprei dirti con esattezza. Meglio chiedere ad un esperto.  

Mar, 02/07/2013 - 10:02
apex apex-2