Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Risparmiare in cucina con Wonderbag, la borsa fornello

Wonderbag, cuocere senza fiamma per risparmiare in cucina

Gli esperti di Iocasa.it

Ritratto di Simona Sadotti

Simona Sadotti

Team Editoriale

Come risparmiare energia in casa? Con Wonderbag, la rivoluzionaria borsa che cucina. Non ci credete? Partiamo da questo presupposto: a volte sembra che le innovazioni in cucina siano solo per i veri cuochi, o per lo meno per gente che possa permettersi di spendere un po'. Ma per fortuna, ogni tanto appare qualcosa capace di rivoluzionare davvero la nostra vita quotidiana, senza farci spendere un patrimonio. È il caso di Wonderbag, un fornello lento non elettrico.
Inventato dalla sudafricana Sarah Collins con l'intenzione di sopperire alla carenza di fonti di energia nelle case di molti paesi in via di sviluppo, questo fornello senza fianna e senza alcuna alimentazione energetica, può davvero cambiare il nostro modo di cucinare. E farci risparmiare in cucina! Infatti, se già eravate grandi amanti della pentola a pressione, per via dei grandi vantaggi che dà a chi ha poco tempo per cuicnare e del risparmio energetico in cucina, immaginate quanto vi piacerà Wonderbag!
Vediamo come funziona: innanzi tutto si avvia la cottura del nostro piatto (preferibilmente zuppe e bolliti) e lo si fa bollire per 5 minuti. A questo punto, si può spegnere il fuoco, coprire la pentola e infilarla nella Wonderbag per il tempo desiderato. Uno stufato di manzo tenero impiegherà circa quattro ore a cuocersi completamente, ma potete lasciare il vostro cibo nella Wonderbag fino a 12 ore senza che si scuocia.

Wonderbag, cuocere senza fiamma

Pensate quanti vantaggi si nascondono dietro questa piccola incredibile invenzione di tessuto: innanzi tutto, è possibile lasciare il cibo “sul fuoco” in totale sicurezza anche mentre si dorme o si esce per lavorare, senza rischiare di bruciare nulla. E poi vogliamo parlare di quanta energia potrete risparmiare?
Insomma, non solo una questione di moda.
La sua ideatrice, Sarah Collins , 42 anni, in realtà ammette di aver semplicemente ripreso la più antica tecnica di cucina al mondo, domandandosi perché non lo abbia fatto qualcun altro al suo posto. E non ha torto! I nostri antenati erano costretti a seppellire le pentole calde nel terreno per cucinare quando scarseggiava il combustibile.

Wonderbag, cuocere senza fiamma

Piselli, lenticchie, cioccolato fuso, e addirittura prodotti da far lievitare!
L'idea nacque alcuni anni fa quando la Collins si trovò a dover mantenere la cena in caldo senza poter usare gas o corrente. E così, ricoprì per bene le pentole con dei cuscini.
Secondo gli scienziati, ogni Wonderbag può evitare l'emissione di mezza tonnellata di biossido di carbonio all'anno, e potrebbe permettere ad una famiglia povera di risparmiare un decimo del reddito.
Ma quanto è rilevante l'uso della Wonderbag nella vita di una persona in condizioni economiche agiate? Secondo chi già la usa, tutto quello che viene cotto con la Wonderbag, proprio perché trattasi di cottura lenta, diventa particolarmente gustoso.
Inoltre, insieme alla borsa-fornello viene fornito un libro di ricette, anche se non è strettamente necessario usarlo.

Wonderbag, cuocere senza fiamma

Si può anche lasciare il riso a cucinare per tutta la notte senza che diventi una poltiglia. Wonderbag la “borsa magica” può anche mantenere il cibo fresco, quindi è ottima anche per i picnic estivi. Inoltre, ogni borsa magica venduta finanzia anche un sacchetto libero per una famiglia bisognosa in Sud Africa. 
Sembra troppo bello per essere vero. Il prezzo? Il modello di base costa solo 30 dollari, mentre per 70 dollari si può comprare l'edizione limitata decisamente chic. E i più vanitosi possono addirittura ordinare una borsa su misura in tessuto da abbinare al loro arredamento.

Insomma, risparmiare gas in cucina e mangiare con gusto! Se vi è venuta voglia di aqusitarla, potete visitare il sito ufficiale di Wonderbag.

Wonderbag, cuocere senza fiamma
Gio, 22/05/2014 - 11:36
Magazine Category: 
apex apex-2
randomness