Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Sapone fatto in casa con la cenere: la ricetta

sapone fatto in casa

Gli esperti di Iocasa.it

Ritratto di Team editoriale

Team editoriale

Il sapone fatto in casa vi permette in modo semplice di aggiungere un tocco personalizzato al vostro bagno. È un'ottima idea regalo per i vostri amici ed è estremamente semplice e divertente da realizzare. Inoltre, è un'ottima alternativa se avete la pelle sensibile e volete tenere sotto controllo gli ingredienti dei vostri prodotti per l'igiene.

Tuttavia, la maggior parte dei metodi di produzione del sapone fai da te richiede l'uso di un ingrediente altamente corrosivo, la soda caustica, che può causare bruciore se a contatto con la pelle. Eppure, preprarare il sapone senza utilizzare la soda caustica, è possibile. Del resto è così in qualche modo dovevano fare le nostre nonne, e le nonne delle nostre nonne così via. Si può realizzare il sapone a partire da ingredienti di base, quali i grassi animali, la cenere o altri ingredienti naturali e biodegradabili.

Prima di vedere da vicino il processo di produzione del sapone naturale, vediamo perché non è consigliabile usare la soda caustica.

sapone artigianale

Perchè fare il sapone senza la soda caustica

La soda caustica è un composto chimico noto come idrossido di sodio.
È usata in molti modi diversi, ad esempio per la preparazione di alimenti, per la produzione di biodiesel, per il trattamento delle acque, e naturalmente per fare saponi e detergenti.
La soda caustica è altamente corrosiva se a contatto con la pelle, tossica e addirittura mortale se ingerita. Inoltre, è esotermica se disciolta in acqua, il che significa che crea una grande quantità di calore che può risultare infiammabile. Diventa esplosiva se combinata con: alluminio, magnesio, zinco, stagno, ottone e altri metalli. Se unita allo zucchero, produce monossido di carbonio.

Ora che siete a conoscenza dei danni che può causare la soda caustica, diamo uno sguardo a come è possibile preparare il sapone a partire dalla cenere.

sapone con liscivia

Sapone fatto in casa con la liscivia (o lisciva)

Non useremo la soda caustica, ma servirà comunque un ingrediente che faccia solidificare il liquido. In questo caso prepareremo la liscivia.

Vi starete senz'altro domandando come si fa la liscivia. Dunque, eccovi una spiegazione passo per passo.

Ingredienti per la liscivia:

  • 1 kg di cenere da legna
  • 5 kg di acqua
  • pentola non di alluminio
  • colino
  • tessuto per filtrare
  • bacchetta per mescolare
  • 750 gr di olio di oliva
  • 50 g di amido
  • guanti.

Versate i due ingredienti principali, acqua e cenere, nella pentola e fate bollire per due ore (anche oltre se si tratta di quantità cospicue) mescolando di tanto in tanto. Poi lasciate riposare per 12 ore e infine filtrate con l'aiuto del colino e un pezzo di tessuto, senza agitare troppo il contenuto della pentola, cercando di lasciare la cenere sul fondo. Ripetete l'operazione di filtraggio se necessario.
A questo punto avrete ottenuto due prodotti: un liquido giallastro, la liscivia vera e propria, che userete per fare il sapone ma che potrete anche usare come detergente generico per tutte le superfici dato l'alto potere sbiancante e disinfettante, e una pasta di liscivia, ottima da usare come abrasivo per pulire le pentole.

Successivamente, versate 750 gr di olio in una pentola e portatelo a una temperatura di 30°. A questo punto dividete in due parti la liscivia e versatene metà nella pentola con l'olio, e metà in un'altra pentola a cui aggiungerete 50 gr di amido. Mescolate il contenuto di entrambe le pentole, e infine riversate tutto in un unica pentola che lascerete sulla fiamma bassa finché il contenuto non si sarà rappreso.

sapone con oli essenziali

Saponi artigianali profumati e personalizzati

È a questo punto, mentre la pentola è ancora su fuoco, che dovrete aggiungere oli essenziali o fiori per profumare il sapone fatto in casa. Se volete fare diversi tipi di sapone, dovrete versare il contenuto in diverse pentole e personalizzarle in modo diverso.

Aggiungete cinque o sei gocce di olio essenziale al contenuto della pentola. Ogni olio ha delle proprietà specifiche.

  • Limone: antisettico, tonificante
  • Citronella: antisettico, tonico, rilassante, insettifugo
  • Lavanda: rilassante, antidepressivo, insettifugo, cicatrizzante
  • Vaniglia: rilassante, riequilibrante
  • Arancio: calmante, tonico, antisettico
  • Zenzero: stimolante, antisettico

Inoltre, aggiungendo grani di pepe, o semini di vario ptipo otterrete un sapone artigianale esfoliante.

sapone con coloranti naturali

Come colorare il sapone fatto in casa

Per colorare il vostro sapone potrete usare usare i coloranti per alimenti oppure alcuni ingredienti naturali:

  • polvere di cacao, caffè o cannella per ottenere sapone marrone
  • erbe macinate, tipo la salvia o il rosmarino, per ottenere toni di verde
  • lavanda o altri fiori secchi per ottenere sfumature dei diversi colori dei fiori.

In questo modo potrete anche profumare il sapone fatto in casa senza usare gli oli essenziali.

Versate il liquido negli stampini. Potete usare le formine per dolci, gli stampi per ghiaccio o iriciclare contenitori di plastica di yogurt. Potete anche usare una grande vaschetta del gelato e poi affettare il blocco di sapone che ne risulterà.

Se si formassero delle bolle sulla superficie, spruzzateci sopra dell'alcool. Infine, lasciate il sapone in un luogo buio per una ventina di giorni. 

Ma la cosa più importante da ricordare è divertitevi e sperimentate!

Ven, 15/05/2015 - 11:28
Magazine Category: 
apex apex-2
randomness