Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Feng Shui...per gli esterni!

Feng Shui per gli esterni

Gli esperti di Iocasa.it

Ritratto di Team editoriale

Team editoriale

Di solito, i benefici del Feng Shui in casa vengono attribuiti alla scelta dei mobili, del colore delle pareti o del corretto posizionamento delle fontane d'interni. Ma pochi sanno che gli esterni sono molto più importanti quando parliamo dell'attivazione dell'energia vitale, Qi, grazie ai rimedi del Feng Shui. Perché è nell'ambiente e nella natura che la forza del Qi risiede. Nella progettazione degli esterni e dell'architettura della casa bisogna dunque approfittare al massimo della forza del luogo per attivare e dirigere il Qi. Il principio più importante da rispettare nella progettazione di una casa bio è pertanto quello di costruire con la natura e non contro di essa.

Il terreno ottimale: definire il davanti e il dietro

Feng Shui per gli esterni

Nel Feng Shui, il fronte rappresenta il Yang, cioè attività, movimento, luce, acqua, sentieri, strade e il retro rappresenta il Ying, e cioè calma, protezione, appoggio, lentezza. È dal davanti che l'energia vitale entra nella casa e la riempie. Perciò questa parte dev'essere aperta e non chiusa da muri, parcheggi o altri ostacoli.
Il terreno ideale in base al Feng Shui sarebbe un terreno leggermente in discesa, con la parte discendente davanti e la parte piç elevata dietro. In mancanza di un terreno con tali caratteristiche, ma anche per rafforzare il flusso dell'energia vitale, bisogna progettare gli esterni in modo da definire chiaramente il davanti e il dietro.

  • Davanti: scegliete una bella porta d'ingresso e se possibile, progettate anche un piccolo giardino con piante basse e un sentiero ben illuminato in mezzo che conduca alla porta d'ingresso. Anche una porta che introduce dalla strada al giardino è molto utile per dirigere bene il Qi.
  • Dietro: il terreno dovrebbe essere ben limitato con l'aiuto di un recinto, una siepe alta, alberi o cespugli imponenti.

L'acqua nel Feng Shui

L'acqua nel Feng Shui

L'acqua è un elemento essenziale nella teoria del Feng Shui. Ce lo dice già il suo nome stesso, composto della parola Feng (vento) e Shui (acqua). Ma ciò significa anche che il posizionamento delle fonti d'acqua negli esterni come negli interni richiede l'esperienza e la sapienza di un consulente di Feng Shui esperto. Tuttavia, potete tenere presente che una fonte d'acqua, per esempio una piscina da esterni, non dovrebbe mai essere posizionata al centro del giardino se esso si trova sullo stesso asse della casa.

Feng Shui per gli esterni: qualche consiglio utile

Feng Shui nel giardino

In generale, fareste sempre meglio a chiedere la consulenza di un esperto di Feng Shui, ma ci sono alcune regole che potete mettere in pratica anche da soli.

  • Fare attenzione  a che gli ingressi (nel giardino e nella casa) siano ben definiti e limitati.
  • Illuminate bene la targhetta con il vostro nome sul campanello e il numero civico della casa.
  • Evitare simboli oscuri o aggressivi.
  • Riempite i dintorni della casa con belle piante e bei fiori.
  • Curate bene l'ingresso della casa anche di notte.
  • Utilizzate piante basse e che si muovono col vento per la parte davanti (p.es. erbe o lavanda) e piante alte e imponenti che danno un senso di protezione per la parte di dietro
Ven, 20/03/2015 - 14:31
Magazine Category: 
apex apex-2