Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Quando la cucina va all'esterno

Cucine mobili da esterni

Gli esperti di Iocasa.it

Ritratto di Team editoriale

Team editoriale

Con l'avvicinarsi della primavera gli amanti dei pranzi domenicali all'aria aperta staranno già cominciando a sistemare il giardino e preparare l'attrezzatura. E magari questa volta decideranno anche di smetterla di fare avanti e indietro tra cucina e giardino e di acquistare, o perché no, costruire una pratica cucina da esterni, magari mobile.

Cheope, la cucina da esterni modulare

Cucina da esterni Cheope

Cheope, prodotta da Alpina, è una piccola cucina mobile modulare, capace, dunque, di espandersi a seconda delle esigenze. Disponibile con piano di cottura integrato elettrico o a gas, e dotata di numerosi accessori, permette di eseguire ogni attività di cottura rapidamente e in comodità. Prodotta combinando acciaio inossidabile e legno trattato, Cheope può essere equipaggiata di lavello, cestino, piano di lavoro, 2 zone di cottura intercambiabili e frigorifero. Quattro robuste ruote rendono facili gli spostamenti della cucina nel vostro cortile o giardino. Infine, è dotata di un sistema che agevola l'afflusso e il deflusso delle acque.

Bongos, piccola e resistente

Cucina da esterni Bongos

Simile ad Alpina e dotata delle stesse funzionalità è Bongos, una cucina mobile con robuste ruote e un corpo in acciaio inossidabile, prodotta da Emme Group. Ai lati del corpo centrale ci sono due ulteriori vani, uno destinato a serbatoio di gas, e l'altro a dispensa.

Tulstrop, la cucina da esterni fai-da-te

Cucina mobile da esterni fai-da-te di Studiomama

Per gli amanti del fai-da-te, invece, Studiomama mette a disposizione una guida, scaricabile gratuitamente, per creare il proprio carrello-cucina da esterno. Il progetto è di Nina Tolstrup e rappresenta una variazione del progetto di un mobile cucina all'aperto lanciato nel corso del London Design Festival 2010, chiamato Tolstrup, appunto. Si tratta di una cucina esterna inclusiva di piano cottura a gas, un lavandino-secchio, un piano di lavoro, spazio per riporre stoviglie, utensili e qualche ingrediente. L'acqua arriva attraverso un tubo e, una volta usata, viene raccolta in un annaffiatoio inclu, così da poter essere riutilizzata. Le istruzioni per costruire Tolstrup offrono diverse opzioni a seconda del livello di abilità e di accesso agli strumenti di lavoro da parte degli utenti. La struttura si compone di scatole realizzate in multistrato, manici di scopa e alcune viti mentre la superficie può essere trattata secondo le preferenze e il gusto personale.  

Cristophe, il cestino da pic-nic del futuro

Cucina da esterni di Calanc

Per chi disponesse di poco spazio, ma non volesse rinunciare alla comodità di una cucina nel giardino e all'eleganza di un pezzo di design, la soluzione è la cucina mobile Christophe di Calanc. Realizzata in moderno acciaio inossidabile lucidato e doghe in legno, costituisce un complemento rustico ma raffinato per gli spazi esterni da poter comodamente spostare grazie a delle ruote incorporate. Fornello a gas e mini-frigo si nascondono in quello che si potrebbe definire il cestino da picnic del futuro.  

Da Move Outdoor Kitchen, una cucina gioiello

Cucina da esterni di Move Outdoor Kitchen

Infine, Move Outdoor Kitchen propone un prodotto sofisticato ispirato ad un vecchio progetto di Joe Colombo. Si presenta come un piccolo blocco su ruote che include tutte le caratteristiche necessarie di una cucina moderna: zona cottura, un piccolo frigorifero, dispensa, piano di lavoro, tagliere e  tanti cassetti di piccole dimensioni. Il progetto include delle prese di corrente per consentire l'accesso all'elettricità. Un vero e proprio gioiello.  

Ven, 15/02/2013 - 17:45
Magazine Category: 
apex apex-2