Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Stimolare i 5 sensi: i giardini sensoriali

giardini sensoriali

Gli esperti di Iocasa.it

Ritratto di Simona Sadotti

Simona Sadotti

Team Editoriale

Che cos'è un giardino sensoriale? Come si intuisce, è un'area in cui i sensi vengono stimolati e sensazioni speciali ed emozioni insorgono in coloro che lo visitano. In questo luogo, vista, olfatto, udito, tatto e gusto diventano i protagonisti e ci guidano alla scoperta di un mondo naturale aiutandoci a sentirci in totale armonia con esso. Dunque, si tratta di un giardino in grado di stimolare il nostro benessere fisico e psicologico.
Un percorso sensoriale ci porta a scoprire l'ambiente piacevole che ci circonda, a compiere una sorta di viaggio interiore in cui la stimolazione dei i nostri sensi provoca emozioni piacevoli e sensazioni rilassanti.
Come è possibile? Nei giardini sensoriali nulla è lasciato al caso e anche le zone di luce e di ombra e i suoni sono meticolosamente progettati. L'ombra e la luce, l' acqua e materiali, i suoni dell'ambiente e delle creature che lo abitano, i colori e i profumi di fiori ed erbe aromatiche, il gusto di frutta e ortaggi, sono elementi da considerare in questo tipo di contesto. Ad oggi i parchi sensoriali sono diffusi particolarmente in Nord America e Nord Europa, ancora molto poco in Italia.
Gli studi condotti in questi paesi hanno dimostrato come giardini sensoriali possano avere effetti terapeutici nelle persone con disabilità, producendo sensibili miglioramenti ed accelerandone la riabilitazione fisica e psicologica. Per esempio, pare abbiano un grande ruolo nella terapia anti Alzheimer.

Ma anche per chi non vive situazioni particolari, i giardini sensoriali possono essere il luogo perfetto per rilassarsi, riflettere, meditare, contemplare e discutere.
Pertanto, considerare la possibilità di crearne uno nel vostro giardino non è affatto una cattiva idea, assodato che disponiate di uno spazio sufficientemente ampio. Non è una missione impossibile e la progettazione può risultare anche piuttosto divertente. Basta seguire alcuni consigli.
È estremamente importante scegliere il colore dei fiori, le essenze aromatiche di piante e arbusti, la forma di orti e percorsi, la consistenza di foglie e cortecce di alberi. L'uso e la sequenza degli spazi, la funzione assegnata a ciascun elemento, la progettazione del giardino nel rispetto dell'alternarsi delle stagioni, sono tutti fattori da non trascurare.
Ecco, dunque, una serie di informazioni utili per creare il vostro giardino sensoriale.

giardini sensoriali

Progettare un giardino sensoriale

Un giardino sensoriale dovrebbe essere progettato per essere interattivo e accessibile. Riportiamo di seguito alcuni suggerimenti. 

  • Pensate alle persone che utilizzeranno il giardino e considerate la loro età e capacità. Ad esempio, creare aiuole rialzate e appendere cesti contenenti piante rende più semplice per gli anziani occuparsi della cura del giardino.

  • È bene collocare panche e sedili. I braccioli sono essenziali per gli utenti anziani.

  • Create passerelle che si snodino attraverso il giardino, decisamente più attraenti dei sentieri diritti, e che invitino il visitatore a procedere lentamente e a guardarsi intorno.

  • Per i bambini, può essere interessante uno spazio con della sabbia situato in una zona ombreggiata. Fiori colorati, erbe profumate, frutta e verdura da raccogliere saranno anche di stimolo per i piccoli a giocare in giardino, dove potranno anche arrampicarsi sugli alberi e inventare spazi segreti.

progettare i giardini sensoriali

La vista in un giardino sensoriale

I colori, le forme e le caratteristiche speciali possono contribuire a creare un ambiente visivo meraviglioso nel vostro giardino. Ecco alcuni suggerimenti.

  • Piantate fiori di colori e possibilmente contrastanti. È possibile, per esempio, raggruppare piante di diverse forme, dimensioni e colori ma se non amate i contrasti, potete tranquillamente scegliere fiori di colorazioni più armoniose.

  • Tenete sempre in considerazione l'ora del giorno (e dunque l'esposizione al sole) e l'avvicendarsi delle stagioni. Ad esempio, i fiori bianchi sembrano più luminosi in condizioni di scarsa illuminazione.

  • Se avete sufficiente spazio per piantare alberi, preferite le conifere.

  • Per quanto riguarda le piante, meglio scegliere piante a stelo lungo che creano interessanti giochi al muoversi al vento. 

  • Potete utilizzare alberi e piante per nascondere le zone visivamente sgradevoli.
    Accertatevi sempre che anche la vista dall'interno della casa sia piacevole e non dimenticate di decorare esternamente le finestre con piante e fiori. 

  • Utilizzate elementi creativi e magri recuperati come scarpe vecchie, una carriola o pneumatici di auto da ustilizzare come fioriere.

giardini sensoriali - la vista

L'udito in un giardino sensoriale

Il cinguettio degli uccelli, il tintinnio di una campana, lo scricchiolio della ghiaia, lo scroscio dell'acqua e il sibilo del vento, il fruscio delle foglie sugli alberi o lo scricchiolio delle foglie secche d'autunno, possono mascherare i rumori di fondo come il traffico e allo stesso tempo evocare stati d'animo e suscitare emozioni.

  • Installate una fonte d'acqua, uno stagno in cui piante acquatiche e pesci colorati possano vivere, o semplicemente una fontana o altri giochi d'acqua: lo scroscio dell'acqua corrente è rilassante.

  • Cercate piante che attirino le farfalle, come la lavanda (ma meglio chiedere consiglio in un vivaio) e ricordate di installare una casetta per uccelli sui vostri alberi.

  • Appendete campanelle e giochi di vento nelle zone più esposte alle correnti d'aria.

  • Cercate di strutturare il percorso attraverso il giardino in modo tale che si produca un alternanza di suoni diversi.

giardini sensoriali - l'udito

Il tatto in un giardino sensoriale

I giardini di per sé sono luoghi pieni di cose meravigliose da toccare e sentire. Ma si può fare di più, per esempio scegliere piante con diverse texture, con grandi foglie carnose, foglie vellutate o pelose o felci piumate.

  • Potete collocare sul sentiero ciottoli lisci, ghiaia, pietrisco e lastre di pietra, e in alcuni punti potete sistemare delle rocce coperte di licheni.S

  • Scegliete anche varietà di piante resistenti e piantate i fiori delicati in punti difficili da raggiungere.

  • Fate in modo di creare un'alternanza di zone soleggiate e ombreggiate, offrendo così gradevoli contrasti di temperatura.

  • Mettete le piante spinose come le rose ben lontano da sentieri e zone di seduta ma, se preferite, potete non includere piante con spine nel vostro giardino sensoriale.

  • Anche la corteccia degli alberi può fornire un'esperienza tattile gradevolissima.

giardini sensoriali - il tatto

L'olfatto in un giardino sensoriale

Stringere l'erba fresca tra le mani o calpestarla, magari sotto un ramo di gelsomino, può deliziare i sensi ed evocare ricordi. Scegliete fiori dai profumi sottili come le viole, piante aromatiche come la menta, il timo o rosmarino, da sistemare lungo i bordi del percorso o affianco ai sedili. Cercate, tuttavia, di non accavallarle per evitare che i profumi si confondano eccessivamente.

giardini sensoriali - l'olfatto

Il gusto in un giardino sensoriale

Provate a degustare un pomodoro di vostra produzione e scoprite quant'è bello avere erbe fresche proprio dietro casa. Piantate un orto e diverse piante aromatiche per la vostra cucina. Se disponete di uno spazio limitato, cercate di piantare almeno qualche alberello da frutto nel vostro giardino, magari in grandi vasi, ad esempio alberi di alloro e di noce. Sappiate, inoltre, che esistono innumerevoli piante con fiori commestibili, come nasturzi e viole, da usare in fresche insalate e dessert.

giardini sensoriali - l'orto
Ven, 07/03/2014 - 12:28
Magazine Category: 
apex apex-2
randomness