Nuovo di IoCasa? Leggi le FAQ

Le spese del notaio spettano all'acquirente o al venditore?

Sto per acquistare una casa e, siccome il proprietario è piuttosto anziano e si fida poco, mi ha chiesto se il rogito possa venir fatto presso il suo notaio di fiducia, che tra l’altro si trova nel suo paese d’origine, ovvero a 200 km dalla casa da vendere, mi chiedevo:

  1. Se il notaio viene scelto dal venditore, le spese notarili spettano sempre all’acquirente?
  2. Il notaio deve per forza trovarsi nella provincia in cui si trova l’immobile?
  3. A quanto ammontano più o meno i costi per il notaio?

 

Sab, 29/09/2012 - 15:17

Commenti : 0

Risposte

3

AnswerWidget

Allora, i costi per il notaio senza l'atto del mutuo ammontano a circa 5.000 Euro per un immobile dal valore di 150.000 Euro. Naturalmente, le tariffe saranno più alte, più alto è il valore dell'immobile. Se, invece, compri la casa con l'aiuto di un mutuo devi calcolare anche le spese per l'atto di mutuo. Con l'attuo di mutuo si aggiungono altri 200 Euro circa. Non è una spesa da poco quindi, quella per il notaio. Fai valere i tuoi diritti o cambia proprietario immobile!

Mar, 02/10/2012 - 11:41

Di norma è l'acquirente, e cioè tu, a pagare le spese per il notaio. Solitamente però, anche la scelta del notaio spetta all’acquirente, proprio per il fatto che il pagamento della tariffa notarile è a suo carico; in questo caso è forse possibile trovare un accordo fra le parti, che preveda uno sconto delle tariffe notarili.

Mer, 03/10/2012 - 18:02

Il notaio può trovarsi anche in una zona diversa da quella dell’immobile. In questo caso entrambe le parti dovranno recarsi preso lo studio notarile, poiché il notaio stesso non può recarsi fuori dal territorio di sua competenza. Trattandosi di una spesa aggiuntiva, mi farei scontare anche questa dal costo del notaio. E cioè, per parlarci chiaro: O il proprietario dell'immobile ti fa uno sconto perché devi accettare il suo notaio di fiducia e ti rimborsa le spese per il viaggio oppure ti rifiuti e in extremis chiami pure un avvocato.

Gio, 04/10/2012 - 12:12

Allora, i costi per il notaio senza l'atto del mutuo ammontano a circa 5.000 Euro per un immobile dal valore di 150.000 Euro. Naturalmente, le tariffe saranno più alte, più alto è il valore dell'immobile. Se, invece, compri la casa con l'aiuto di un mutuo devi calcolare anche le spese per l'atto di mutuo. Con l'attuo di mutuo si aggiungono altri 200 Euro circa. Non è una spesa da poco quindi, quella per il notaio. Fai valere i tuoi diritti o cambia proprietario immobile!

Mar, 02/10/2012 - 11:41

Di norma è l'acquirente, e cioè tu, a pagare le spese per il notaio. Solitamente però, anche la scelta del notaio spetta all’acquirente, proprio per il fatto che il pagamento della tariffa notarile è a suo carico; in questo caso è forse possibile trovare un accordo fra le parti, che preveda uno sconto delle tariffe notarili.

Mer, 03/10/2012 - 18:02

Il notaio può trovarsi anche in una zona diversa da quella dell’immobile. In questo caso entrambe le parti dovranno recarsi preso lo studio notarile, poiché il notaio stesso non può recarsi fuori dal territorio di sua competenza. Trattandosi di una spesa aggiuntiva, mi farei scontare anche questa dal costo del notaio. E cioè, per parlarci chiaro: O il proprietario dell'immobile ti fa uno sconto perché devi accettare il suo notaio di fiducia e ti rimborsa le spese per il viaggio oppure ti rifiuti e in extremis chiami pure un avvocato.

Gio, 04/10/2012 - 12:12
apex apex-2
randomness